Muoviti in libertà: una messinese inventa l’app per le persone disabili

Nuova App

Sfruttare la tecnologia e il web a supporto dell’autonomia delle persone con disabilità. E’ nato da questa idea il progetto Muoviti in libertà, un progetto che punta a realizzare un’app e una piattaforma web, accessibile da ogni dispositivo connesso a internet (pc desktop o mobile), e consente ad una persona con disabilità di trovare e scegliere un assistente personale dove e quando “serve“. Per realizzarla però servono fondi. Ed è per questo che è partita la campagna di raccolta online a sostegno del progetto “Muoviti in libertà”. sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni Dal Basso. L’idea è della messinese Tiziana De Maria, nel luglio dello scorso anno, col sostegno dell’associazione Nuovi Orizzonti “Muoviti in Libertà” è stato selezionato tra oltre 500 applications nell’ambito del Premio Gaetano Marzotto, tra i progetti tecnologici da sostenere con un processo di incubazione. Adesso l’obiettivo è raggiungere in 60 giorni la somma di 20.000 euro per realizzare la piattaforma web e l’ app e per la sperimentazione di un “progetto pilota” in alcune città italiane, tra cui Messina.

Come funziona? Il meccanismo è semplice e veloce:

1. la persona con disabilità inserisce in piattaforma la propria richiesta di assistenza, specificando il tipo di servizio richiesto;

2. gli assistenti personali si candidano per la “presa in carico” del servizio;

 

3. la persona con disabilità sceglie l’assistente personale che fa al caso suo.

Un esempio di autonomia che “Muoviti in Libertà” consente è la possibilità di trovare in loco un assistente personale quando ci si trovi fuori dal proprio luogo di residenza per i più svariati motivi (una vacanza, un evento, un concerto etc..).

MUOVITI IN LIBERTA’ nasce come idea nel 2015, a termine di un percorso di ricerca iniziato nel 2010 con lo studio di processi di innovazione sociale, networking e modelli di governance dell’impresa sociale, svolto nell’ambito di un Dottorato in Management presso l’Università Cà Foscari di Venezia.

Obiettivo della campagna di crowdfunding è raggiungere in 60 giorni la somma di 20.000 €. I fondi raccolti verranno utilizzati per realizzare la piattaforma web e l’ app e per la sperimentazione di un “progetto pilota” in alcune città italiane, tra cui Messina.

Fino al 5 Maggio 2018 sarà possibile contribuire alla realizzazione del progetto, effettuando una donazione a Muoviti in Libertà sulla piattaforma Produzioni Dal Basso, tra i progetti da sostenere.

http://www.tempostretto.it/news/raccolta-fondi-muoviti-libert-messinese-inventa-app-persone-disabili.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.